Eugenio

Dal diario di Zales

Sabato 7 aprile 2012

Forse non ho ancora scritto di un componente fondamentale per la descrizione dei fatti futuri.
Eugenio è un simpatico nuovo arrivato.
È il classico elemento che nel gruppo sta zitto, ed esprime le sue opinioni sugli argomenti comuni come il tempo atmosferico, il tempo che passa, o la crisi finanziaria agitando le braccia molto lentamente, scuotendo i piedi e chiedendo un altro bicchiere d’acqua.
Quando c’è il sole Eugenio è felice, quando piove sorride. quando diluvia nuota, quando grandina sta al riparo, sembra proprio il classico personaggio che non ha niente da dire e che vive la propria vita come può, senza chiedere nulla.
Eugenio è sempre profumato. Ci tiene molto alla pulizia e spesso d’estate fa anche due docce al giorno. Gli piace stare all’aria aperta, ma non ama molto stare in mezzo alla gente. Gli piace stare sul balcone a vedere la gente che passa per strada, sbirciando tra il vetro del balcone e la grata, senza farsi notare. Ama anche studiare il comportamento dei piccioni, ed a volte resta immobile per così tanto tempo che i piccioni si avvicinano e lo becchettano. Lui li lascia fare, tanto non gradiscono e se ne vanno.
Ora, se fosse un becero antipatico che fissa la gente dal balcone si metterebbe a commentare ogni passante, i grassi, i magri, i vecchi, i giovani, le suore, gli immigrati. Invece Eugenio non giudica nessuno, osserva, si gode il sole e la pioggia. Osserva.
Eugenio è il nostro primo arrivato, è stato trovato da mia madre, che si è subito premurata di nutrirlo e coccolarlo, poi me l’ha consegnato con direttive precise. Io l’ho portato in motorino da Chiara, e quando ha visto quanto è carino se ne è innamorata e mi ha subito chiesto: «Come lo chiamiamo?». La mia risposta è stata immediata e ovvia. Ora Eugenio è sul nostro balcone, che prende sole, aria e pioggia un po’ come decidono loro. Sorride e cresce.
Eugenio è una bellissima piantina di Ocimum basilicum (ho dovuto guardare su wikipedia, ma non mi sono fidato e ho guardato sul librone delle erbe di mia madre). Basilico. Profumato, educato e travasato.
Ha bisogno di acqua ogni due o tre giorni per ora, ed è esposto a sud tutto il giorno.
Prima o poi ve lo presento…

Annunci

3 thoughts on “Eugenio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...