Gli occhi gli diventano verdi

Gli occhi gli diventano verdi.
Quando si eccita e scuote forte, piano, medio, forte, delicato, forte.
Come le sue linee forti, piano, medie, morbide, disegnate, forti.
Le sue labbra si fanno grandi e cercano spazio tra le mie, insinua la lingua, soffia la piccola morte.
Cambia sguardo, dolce, cattivo, implorante, imperioso.
E non vorrei ancora cedergli, ma sul nocciola gli occhi gli diventano verdi, verdi.
Trattengo le lacrime, l’esofago squarciato, tutto fino allo stomaco, e poi vuoto in basso, dimentico gli arti. Gli occhi mi bruciano se li specchio nei suoi e se non lo faccio mi bruciano di più. La lingua resta attaccata al palato e sento solo stupore e forse ora capisco.
Gli occhi gli diventano verdi e lui è più bello, più forte, più delicato, più mio, più forte.
Sento il suo odore, la sua pelle e tutto è più verde, più forte, malato, tossico, più forte.
Lenzuola, mani, ombre, respiri, affanni, paure.
Necessario, disarmante, folle, distrutto, eccitante, eccitato.
Dimenticato.

Pescata dalla memoria, scritta con questo sottofondo: Idioteque

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...